Il mondo gay non è più un tabu: la storia

Molti anni fa dichiararsi gay rappresentava un vero e proprio sconvolgimento sia nella vita personale che in quella di chi ti stava intorno, amici e parenti avrebbero cominciato a guardarti con occhi diversi, man mano con il passare del tempo avresti cominciato a sentirti solo ed abbandonato e con una grande esigenza di abbandonare quel mondo che in un certo senso non ti apparteneva più.

Forse ai tempi il mondo non era ancora pronto ad affrontare delle situazioni del genere, gli omosessuali venivano visto come dei malati o dei pazzi furiosi, insomma degli snaturati che avevano delle problematiche.

Infatti non era raro che amici e partenti cercavano di intraprendere discorsi assurdi tentando di sviare le tendenze sessuali del proprio figlio, amico.

Questo accadeva quando con tantissimo coraggio ci si dichiarava apertamente, ma bisogna anche pensare che tante persone conoscendo e valutando con realismo la situazione hanno deciso di non dichiararsi reprimendo la loro sessualità per tutta la vita e costringendoli a vivere le loro relazioni di nascosto senza potersi tranquillamente mostrare alla luce del sole.

Per fortuna a quanto pare ai giorni d’oggi la situazione sembra essere nettamente cambiata nel nostro paese, anche se bisogna ammettere che non è tutto rose e fiori e che in molti sono legati ancora a vecchie mentalità.

Un pò di storia sul mondo Gay: come è cambiato

Fondamentalmente i gay sono sempre esistiti fin dai tempi antichi, basta immaginare che attualmente ci sono dei reperti storici, come ad esempio quelli degli antichi egizi, che raffigurano uomini in posizioni inequivocabili, in rapporti sessuali anali ed orali.

Ma non parliamo solo di gente comune, imperatori, faraoni, grandi comandanti e molte altre figure fortemente imponenti avevano e sono ricordati anche per le loro tendenze sessuali.

Ad oggi le cose sono nettamente cambiate, per quanto riguarda il nostro paese una grande risposta la si è avuta dal mondo dello spettacolo.

Molti personaggi noti hanno deciso di esternare e rendere pubblica la loro omosessualità, da Lucio Dalla che è stato uno dei primi artisti contemporanei a dare una scossa al nostro paese, alle notizie di gossip di Tiziano Ferro che attualmente lo vedono coinvolto in una vicenda che lo vedrebbe alla ricerca di un figlio da amare e condividere con il proprio marito.

Non è più un tabù: il mondo è cambiato

E bene si sostanzialmente siamo davanti ad una vera e propria rivoluzione del mondo nei confronti dei gay, si è fatto davvero tanto, dalle feste prettamente dedicate a questa sfera sessuale alle proteste contro l’alienazione degli omosessuali.

Il mondo non è più un posto dove essere gay rappresenta un’problema, attualmente siamo arrivati ad un punto dove la maggioranza delle persone del globo terrestre accetta ed ama l’omosessualità che prima veniva vista come una vera e propria malattia.

Ad oggi avere un amico o un’amica omosessuale rappresenta una ricchezza e non più un ostacolo da superare.

Dopo tanti anni stiamo assistendo una una vera e propria emancipazione dovuta solo ed unicamente a sacrifici e dimostrazioni che queste persone hanno dovuto affrontare, perché non c’è nulla di più brutto dei pregiudizi che fondamentalmente hanno rovinato la vita di tante persone.

Anche se ancora oggi le cronache riportano spiacevoli eventi di suicidio o di maltrattamenti possiamo dire tranquillamente che questi sono in netta diminuzione e ci auguriamo con tutto il cuore che finiscano nel più breve tempo possibili.

Il mondo è vario, non è più in bianco e nero ma è anche a colori e questi potrebbero essere tranquillamente i colori dell’omosessualità che dopo tanti anni finalmente ha trovato una propria stabilità all’interno di una società che sostanzialmente non li ha mai accettati.

Forse e ripetiamo forse il tutto accadeva a causa di una certa ignoranza di una popolazione retrograda che da sempre non si è fermata ad accettare ciò che in fin dei conti è la normalità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *